ANAGRAFE NAZIONALE IMPIANTI DISTRIBUTORI CARBURANTI

Entro il 24 agosto 2018 i titolari di impianti di distribuzione carburanti, stradali ed autostradali, dovranno inserire i dati identificativi degli stessi all’interno di un apposito portale messo a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di ottemperare all’obbligo previsto dalla Legge n. 205/2017.

La rilevazione è funzionale, altresì, a rilevare gli impianti che ricadono in eventuali situazioni di incompatibilità, attinenti alla sicurezza stradale, in modo da avviare, ove possibili, le opportune procedure di adeguamento, ovvero di cessazione dell’attività e conseguente smantellamento dell’impianto stesso.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha già attivato la piattaforma mediante la quale i titolari di detti impianti  devono procedere all’iscrizione degli stessi nell’apposita anagrafe nazionale.

I dati inseriti nella piattaforma saranno resi interoperabili anche per i Comuni, ai fini dell’esercizio delle proprie competenze.

Per le informazioni di dettaglio, si rimanda all’apposita sezione del sito web del Ministero dello Sviluppo Economico.