Agevolazione promozione economia locale mediante riapertura e ampliamento di attivitą commerciali, artigianali e servizi

Come noto, questo Ente ha deliberato in data 8/4/2019 l’atto CC n. 12 con il quale venivano approvati i seguenti Regolamenti:

1. "Regolamento per le agevolazioni su tributi locali, oneri di urbanizzazione e costo di costruzione per le attività di nuova costituzione presenti nel territorio comunale”;
2.“Regolamento per le agevolazioni su tributi locali, oneri di urbanizzazione e costo di costruzione per l’ampliamento e/o la riapertura di attività presenti nel territorio comunale”.

Entrambi gli atti regolamentano la possibilità di concedere contributi pari al 50% di quanto versato quali imposte locali, oneri di urbanizzazione e costo di costruzione, in merito all’apertura, riapertura o ampliamento di attività economiche aventi sede nel territorio di Castano Primo, contributi subordinati all’assunzione di personale.

Il Parlamento Italiano, nel convertire in Legge 58/2019 il DL 34/2019, c.d. Decreto Crescita, ha approvato l’art. 30 ter il quale disciplina la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti, esercenti attività nei seguenti settori: artigianato, turismo, fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero, nonché commercio al dettaglio, limitatamente agli esercizi di cui all’articolo 4, comma 1, lettere d) ed e), del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, compresa la somministrazione di alimenti e di bevande al pubblico.

Le agevolazioni previste consistono nell’erogazione di contributi per l’anno nel quale avviene l’apertura o l’ampliamento degli esercizi nei settori sopra elencati e per i tre anni successivi. La misura del contributo è rapportata alla somma dei tributi comunali dovuti dall’esercente e regolarmente pagati nell’anno precedente a quello nel quale è presentata la richiesta di concessione, fino al 100 per cento dell’importo.

I soggetti che intendono usufruire di tale agevolazioni devono presentare al comune nel quale è situato l’esercizio, dal 1° gennaio al 28 febbraio di ogni anno, la richiesta, redatta in base a un apposito modello (NON ANCORA DISPONIBILE), nonché la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti prescritti.

Si allega, per maggiore chiarezza, il testo dell’art. 30 ter.

Non appena saranno disponibili i moduli per la presentazione delle istanze, seguirà un’ulteriore comunicazione.

A seguito di questa novità legislativa, questo Ente valuterà la possibilità e l’opportunità di individuare altre misure “comunali” a favore delle attività economiche e dello sviluppo occupazionale.

ALLEGATI