PREVENZIONE RISCHIO SISMICO - NUOVI ADEMPIMENTI  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Con la D.G.R. 30 marzo 2016 n. X/5001, la Giunta Regionale ha approvato le linee di indirizzo e coordinamento per l'esercizio delle funzioni trasferite ai comuni in materia di sismica. Pertanto, dal 10 aprile 2016, per tutti gli interventi di costruzione, riparazione e sopraelevazione (art. 93 del D.P.R. 380/01), comprese le varianti d'opera, relativi ad opere pubbliche o private localizzate nelle zone 3 e 4 vi è l'obbligo della presentazione della comunicazione di deposito, prima dell'inizio dei lavori.

Il Comune di Castano Primo Ricade è classificato in “Zona sismica 4” (D.G.R. 11 luglio 2014 n. X/2129) , pertanto è previsto l'obbligo del deposito della documentazione relativa al progetto, ai sensi degli artt. 6 e 7 della L.R. 33/2015.

La realizzazione degli interventi di sopraelevazione (art. 90, comma 2, del DPR 380/2001) è subordinata al rilascio, da parte dell'Autorità competente, della Certificazione alla sopraelevazione (par. 2 - punto 2.2 “Sopraelevazioni” dell' “Allegato B” della  DGR X/5001), che deve avvenire entro 60 giorni dalla data di avvio di del procedimento.

La procedura di deposito o la richiesta di certificazione per sopraelevazione:

  • deve avvenire prima dell'avvio dei lavori;
  • deve essere effettuata mediante il  MUTA di Regione Lombardia, all'indirizzo http://www.muta.servizirl.it autenticandosi tramite CRS (Carta Regionale dei Servizi), username e password;
  • può essere presentata direttamente dal committente, se dotato di firma digitale, o dal tecnico delegato ( allegando Modulo 5 “Procura speciale autografata per l’effettuazione in forma telematica delle procedura di cui alla L.R. 33/2015”);
  • le relazioni dovranno essere presentate su supporto digitale e firmate con firma elettronica certificata.

Fino ai dodici mesi successivi alla data di effettiva operatività del Sistema Informativo Integrato ovvero fino al 04/05/2017 è consentito l’utilizzo di tale modulistica anche in formato cartacea, scaricabile dal sito www.protezionecivile.regione.lombardia.it.

Il deposito del progetto  è valido anche agli effetti della Denuncia dei lavori, di cui all’art. 65 del D.P.R. 380/2001, (Denuncia Cementi armati e struttura metallica), se il modulo di deposito (modulo 2) è firmato dal titolare della pratica sismica o dal suo delegato e dal costruttore, e la pratica è sottoscritta da  progettista architettonico, progettista strutturale, geologo, direttore dei lavori, collaudatore e costruttore (ognuno per la propria parte) e la documentazione a corredo abbia i contenuti minimi previsti dallo stesso articolo, ossia:

  • relazione illustrativa firmata dal progettista e dal direttore lavori dal quale risultino le caratteristiche, le qualità e le dosature dei materiali che verranno impiegati nella costruzione, qualora non ancora presentata e sottoscritta;
  • atto di nomina del collaudatore con contestuale accettazione dell0incarico e attestazione del rispetto di quanto previsto dall’art. 67 comma 2 del DPR 380/2001.

Nel caso in cui la documentazione sia valida anche come Denuncia dei lavori,deve essere presentata in triplice copia con aggiunta di supporto digitale contenente tutti i documenti in formato pdf.

Contenuto minimo della documentazione e dell’istanza

MODULO N. 2  - COMUNICAZIONE DI DEPOSITO SISMICO, firmato dal titolare della pratica sismica o dal procuratore speciale di sua nomina  (indicare eventualmente se si tratta di sopraelevazione ( art. 90, comma 2, del DPR. 380/2001))

MODULO N. 5  - PROCURA SPECIALE AUTOGRAFA PER L’EFFETTUAZIONE IN FORMA TELEMATICA DELLE PROCEDURE di cui alla l.r. 33/2015 ( facoltativo ) firmato dal titolare della pratica sismica;

MODULO N. 6 - ASSEVERAZIONE DI CONGRUITÀ E CONFORMITÀ DEL PROGETTO STRUTTURALE ( art. 6, comma 1 b), della l.r. 33/2015 ) firmato dal progettista delle strutture;

MODULO N. 7 - ASSEVERAZIONE DI CONGRUITÀ E CONFORMITÀ DEL PROGETTO ARCHITETTONICO ( art. 6, comma 1 b) della l.r. 33/2015 ) firmato dal il progettista architettonico.

MODULO N.  8 (solo in caso di sopraelevazione)- DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA PER INTERVENTI Di SOPRAELEVAZIONE  firmato da: il progettista delle strutture.

MODULO N. 9 - DICHIARAZIONE/ASSEVERAZIONE DEL GEOLOGO DI CONGRUITÀ DEI CONTENUTI DELLA RELAZIONE GEOLOGICA AI REQUISITI RICHIESTI DAL PUNTO 6.2.1 DELLE N.T.C. DM 14/01/08 e/o DALLA D.g.r. IX 2616/2011 firmata dal geologo;

MODULO N. 10 - DICHIARAZIONE / ASSEVERAZIONE DELL’ESTENSORE DELLA RELAZIONE GEOTECNICA DI CONGRUITA' DEI CONTENUTI DELLA RELAZIONE GEOTECNICA AI REQUISITI RICHIESTI DAL PUNTO 6.2.2 DELLE N.T.C. DM 14/01/08 firmata dall’estensore della relazione geotecnica (ingegnere o geologo);

MODULO N. 11 - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA STRUTTURALE RELATIVA ALLE OPERE O SISTEMI GEOTECNICI  firmato dal progettista strutturale;

MODULO N. 12 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA E SCHEDA SINTETICA DELL’INTERVENTO ( l.r. 12 ottobre 2015, n. 33 ) firmato dal progettista delle strutture e il direttore dei lavori strutturali;

DOCUMENTAZIONE MINIMA prevista dall’ALLEGATO E della D.g.r. 5001/2016

  • Progetto architettonico ( art. 93, comma 3, del DPR 380/2001 ), ove già depositato, sarà sufficiente l’indicazione degli estremi di invio della documentazione;
  • Relazione di calcolo delle strutture ( art. 65, comma 3, del DPR 380/2001 - cap. 10 N.T.C. 2008 );
  • Fascicolo dei calcoli delle strutture portanti ( art. 93, comma 3, del DPR 380/2001 );
  • Elaborati grafici e particolari costruttivi delle strutture ( art. 65 comma 3, art. 93, comma 3, del DPR 380/2001 - cap. 10 N.T.C. 2008 );
  • Relazione sui materiali impiegati ( art. 65, comma 3, del DPR 380/2001 - cap. 10 e cap. 11 N.T.C. 2008 );
  • Relazione sulle opere di fondazione ( art. 93 del DPR 380/2001 );
  • Piano di manutenzione strutturale ( cap. 10 N.T.C. 2008 );
  • Relazione geologica ( par. 6.1.2. e 6.2.1. N.T.C. 2008 - cap. 4, Parte I, Allegato B della D.g.r. IX/2616 del 30/11/2011 );
  • Relazione geotecnica ( par. 6.1.2. N.T.C. 2008 e p.to C 6.2.2.5 Circolare esplicativa n. 617 del 02/02/2009 );
  • Documentazione fotografica;
  • Elenco allegati.

Alla documentazione minima di cui sopra devono essere allegate le dichiarazioni, in parte già contenute nella Modulistica Regionale Unificata, dei professionisti attestanti:

  • la conformità degli elaborati alla normativa vigente
  • la redazione del progetto sulla base dei risultati degli studi geologici, geotecnici e sismici
  • l’asseverazione del progettista in merito al rispetto delle Norme Tecniche per le Costruzioni e la congruità tra il progetto esecutivo riguardante le strutture e quello architettonico
  • il rispetto di eventuali prescrizioni sismiche contenute negli strumenti di pianificazione territoriale
  • il rispetto di eventuali prescrizioni contenute negli strumenti di pianificazione di bacino
  • La conformità dello stato dei luoghi a quello presentato nel progetto
  • Che i lavori non sono iniziati (asseverato anche dal direttore dei lavori)

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO EDILIZIA PRIVATA

Villa Rusconi, piano ammezzato, Corso Roma

COSA OCCORRE FARE PER :  

MODULISTICA

RESPONSABILE :  

Arch. Debora Albertini

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Portale del Cittadino
  • SUE
  • Referendum Costituzionale 2020
  • SUAP
  • Solidarietą alimentare
  • Cosa Stiamo Facendo
  • I cantieri CAP in citta
  • Calcolo IMU 2020
  • Polo  Culturale Castanese
  • Sportello Antiviolenza
  • Albo Pretorio ed Amministrazione Trasparente
  • Ufficio Comunicazione
  • Consigli Comunali
  • Comunicazioni Servizio Refezione Scolastica
  • Appuntamenti CIE
  • Scrivi all“Amministratore
  • Auditorium
  • Centro Natatorio
  • PGT
  • Bandi di Gara
  • Modulistica
  • Consultazione rendite catastali
  • InfoCastanoAndroid
  • InfoCastanoiOS